Antitrust: indagine conoscitiva sugli ordini professionali

leer y escribir_2L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha pubblicato l’ “indagine conoscitiva riguardante il settore degli ordini professionali“. “La maggior parte degli Ordini – asserisce l’Autorità – sta resistendo ai principi di liberalizzazione introdotti dalla legge Bersani che va dunque rafforzata per garantire maggiore concorrenza nei servizi professionali”. Dall’indagine emerge una scarsa propensione delle categorie, sia pur con positive eccezioni, ad accogliere nei codici deontologici quelle innovazioni necessarie per aumentare la spinta competitiva all’interno dei singoli comparti.

 Il comunicato di presentazione dell’indagine nel sottolineare la sostanziale resistenza degli ordini ai principi di concorrenza e mercato auspica:

  1. l’abolizione delle tariffe minime o fisse;
  2. l’abrogazione del potere di verifica della trasparenza e veridicità della pubblicità esercitabile dagli ordini;
  3. l’istituzione di lauree abilitanti;
  4. lo svolgimento del tirocinio durante il corso di studio;
  5. la presenza di soggetti “terzi” negli organi di governo degli ordini.

Approfodimenti su agcm.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.